Shiatsu e meridiani

Masunaga

Lo shiatsu è una pratica che si è sviluppata durante il secolo scorso in Giappone che trae origine dalle teorie e dalle pratiche millenarie della Medicina Tradizionale Cinese. Semplificando, è un trattamento manuale che opera sui meridiani energetici che attraversano il nostro corpo, allo scopo di prevenire l’insorgere di disturbi e migliorare il benessere sia fisico che mentale di chi riceve il trattamento.

Nei meridiani scorre l’energia vitale, il “qi“, che svolge diversi compiti nel nostro organismo, ad esempio di nutrizione e di difesa, e si caratterizza di ulteriori aspetti specifici legati alle funzioni del meridiano in cui scorre.
I 12 canali principali prendono il nome da organi e visceri che conosciamo dallo studio di fisiologia e anatomia. Non dobbiamo però confondere o limitare la loro funzione alle sole caratteristiche degli organi a cui sono legati, dato che oltre a queste e ad altre prerogative fisiche, rivestono anche degli aspetti più sottili, energetici e psichici.

La Medicina Tradizionale Cinese lega, ad esempio, la coppia dei meridiani di Fegato e Vescica Biliare al movimento energetico dell’elemento Legno e, attraverso un sistema di analogie, a diversi aspetti sia interni al nostro corpo che esterni, del mondo naturale che ci circonda e nel quale viviamo. Tra i primi vi sono ad esempio la funzione della vista, la purificazione e l’invio del sangue nelle aree in cui è necessario, i muscoli e le giunture in quanto parti che servono per muoversi. A livello mentale, tra gli altri, la capacità di prendere decisioni, il coraggio, la pianificazione, la creatività. Nella natura si associa alla primavera, al vento, all’alba, alla crescita.

Il qi non è vincolato ad un unico meridiano, ma scorre continuamente in tutto il sistema, mantenendosi in equilibrio. Possono però verificarsi delle condizioni di eccesso o di carenza a carico di uno o più di questi percorsi energetici. È questo il momento in cui si crea il presupposto per l’insorgenza di qualche disturbo. La componente energetica è la prima a risentirne, per arrivare via via alla parte materiale che è più lenta al cambiamento, sia in positivo che in negativo.

Lo scopo dello shiatsu è mantenere o riportare, per quanto possibile, in equilibrio il qi nei meridiani. Come è possibile che una tecnica manuale porti delle modifiche a livello energetico? Anche la fisica quantistica afferma che la materia è energia ad una frequenza più bassa di vibrazione. Vediamo quindi che i meridiani influenzano i tessuti che attraversano e le funzioni a cui sono legati, e questi ultimi a loro volta influenzano lo scorrere dell’energia.

Posted in News Tagged with: ,
Facebook By Weblizar Powered By Weblizar