Cuffia dei rotatori… questa sconosciuta

Gray412

Mi sono più volte trovato a spiegare ai miei pazienti (e non solo) cosa sia questa fantomatica cuffia dei rotatori. Ecco un piccolo riassunto.
Certamente il termine “cuffia” ha portato diverse persone a farsi un’idea piuttosto tessile del concetto, associando questa struttura anatomica a un qualcosa di sostanzialmente inerte che ricopre l’articolazione della spalla. Caso estremo quello della “cuffia dei nuotatori” come mi è capitato di sentire in qualche occasione.
Di cosa si tratta dunque? Di un gruppo di muscoli che hanno come denominatore comune quello di agire sull’articolazione della spalla per farla ruotare. I tendini di questi muscoli, visti nel loro insieme, assomigliano un po’ a questa famosa e mal interpretata cuffia, ma di inerte non hanno proprio nulla, vista la loro importanza nel mantenimento della stabilità dell’articolazione oltre che in tutta una serie di movimenti più o meno complessi. Lesioni o patologie della cuffia possono quindi riguardare uno o più muscoli o tendini tra il sovraspinato (1), il sottospinato (2), il piccolo rotondo (3) e il sottoscapolare (non visibile nell’immagine)

Posted in News Tagged with: , ,
Facebook By Weblizar Powered By Weblizar